Cos’è lo Shiatsu?

Letteralmente, Shiatsu significa “pressione con le dita” (Shi: dito, atsu: pressione), ma c’è molto di più dietro questa semplice parola.
Lo Shiatsu è una terapia corporale giapponese, diffusasi in Giappone tra l’VIII e il X secolo. Questo metodo favorisce la libera circolazione dell’energia nel corpo tramite precise tecniche di pressione, manipolazioni di specifici punti energetici (tsubos), movimenti articolari estensori e specifici esercizi mirati ai bisogni del cliente.

Lo scopo dello Shiatsu è di riattivare e nutrire la capacità innata del corpo di auto guarigione.
Questo soffio energetico sarà spinto a circolare stimolando i canali energetici, chiamati meridiani, con il tocco, la respirazione, movimenti delle articolazioni, la visualizzazione e altre tecniche.
Grazie a queste tecniche, il terapeuta Shiatsu riattiva la capacità di auto guarigione del corpo sostenendo il/ la clienti/ e a mantenerla viva e a nutrirla.

Grazie a questa esperienza il/ la cliente potrà sentirsi meglio connesso con se stesso e alle proprie emozioni.
Durante la seduta il/ la cliente sarà sensibilizzato/ a a sentire di più le proprie emozioni, il proprio corpo permettendogli di riconoscere le azioni e le situazioni della vita quotidiana, che non gli convengono e che provocano uno scompenso interiore.
Le cause dello scompenso interno, sono principalmente da attribuirsi a un “eccesso” o ad una ”insufficienza” di “condizioni” interne o esterne.

Per esempio le cause interne che si esprimono con uno squilibrio interiore, possono essere: rabbia trattenuta oppure esplosioni di collera, allegria inespressa oppure sregolato carisma, compassione debordante oppure eccessivo narcisismo, tristezza sigillata oppure perfezionismo esemplare, costante paura oppure incessante atteggiamento strategico.
Tra i fattori esterni, che possono portare ad un disequilibrio interno, possiamo notare: vento, afa, umidità, siccità o freddo.

Chi ne può beneficiare?
Lo Shiatsu è un rimedio empirico rivolto alle persone di tutte le età (vedi anche Testimonials) che desiderano trattare le cause dei loro disequilibri e desiderano vivere una vita sana.

Di seguito una breve lista di disturbi che si possono trattare con la terapia Shiatsu:
– Tensioni
– Problemi legati allo stress
– Dolori cronici
– Mal di testa
– Mal di schiena o collo
– Dolori lombari
– Durante e dopo la gravidanza
– Preparazione prima di un’operazione
– Recupero dopo un trauma o un’operazione
– Mancanza di concentrazione (ad esempio durante la preparazione agli esami)
– Sostegno durante il cambiamento verso un nuovo equilibrio psico-fisico (ad esempio durante o dopo la gravidanza, nuovo orientamento, etc.)
– Problemi del sonno

Lo Shiatsu non vuole sostituirsi alle terapie mediche, psichiatriche, fisioterapiche o altre terapie.

Come si svolge una seduta?

Una seduta di Shiatsu può durare tra i 40 e i 90 minuti o di più.
Per capire quale mancanza di equilibrio si vuole trattare, il cliente/ la cliente racconta il suo attuale stato di salute. Dopodiché, insieme al terapeuta, viene scelto il tema che più lo/ la occupa e che sarà parte della seduta.

Dopo questo primo colloquio, invito il/ la cliente a indossare vestiti comodi e puliti e a sdraiarsi supino, sulla pancia oppure seduto sul futon.
Durante questa fase centrale della seduta sarà data la possibilità al cliente di sentire ed entrare in contatto con l’energia vitale.
Questo può avvenire con l’esperienza di un profondo rilassamento, dalla sensazione di respirare in un punto energetico oppure semplicemente sentendo la leggerezza del movimento di un’articolazione.

Al termine della seduta, il cliente ha spazio per interiorizzare questa esperienza, per poi riutilizzarla quando ne avrà bisogno nella vita quotidiana.