Accedere alle proprie riserve di energia!

Riesci a rimanere rilassato e a trovare il cammino verso il tuo centro, quando il gioco si fa duro?

Partiamo direttamente dal cuore di questo articolo: voglio concentrarmi su quella spinta che ci accompagna durante un nuova attività. Quella sorgente da cui attingiamo, quando la curiosità di imparare e di mettersi in gioco diventa irresistibile.
L’energia che sentiamo, in se non direttamente è tangibile, ma ci permette di interagire con il mondo e dar vita alle nostre azioni.

Come quel momento quando, dopo aver nuotato per ca. 1.9 Chilometri e pedalato per ca. 90 km, ho cominciato a “correre” i 21 km che mi separavano dalla fine dell’Ironman 70.3 di Rapperswil-Jona. Trascinavo i piedi, la postura non era corretta e, che tu lo creda o no, avevo solo voglia di andare a mangiare la pizza! Volevo anche un’altra cosa: Smettere, lasciare tutto ed andare via.

Per fortuna mi ero già confrontato con situazioni simili ed ho tirato fuori dal mio bagaglio di esperienze di vita, le tecniche, che si ha bisogno in situazioni simili, quelle che ti permettono di liberare l’energia e la motivazione necessaria per soddisfare i tuoi bisogni. Queste le puoi brevemente trovare qui di seguito oppure rivivere in prima persona durante una Seduta di Shiatsu.
Ogni giorno, ogni momento è sostenuto da una scelta. Che sia di “agire” o di “non agire” l’obiettivo ultimo è sempre lo stesso: un equilibrio che soddisfi i tuoi attuali bisogni, le percezioni e le intenzioni.
Ogni giorno abbiamo l’opportunità di accedere a questa fonte di energia, che risiede in noi stessi, e lo facciamo regolarmente: consciamente oppure automaticamente. Ognuno di noi è pronto per dipingere la tela che ogni giorno si presenta candida davanti a noi.
Yin Yang
Ogni azione ha una struttura che si può semplificare graficamente con il simbolo dello Yin e dello Yang.

Gli insegnamenti che abbiamo ricevuto durante la nostra vita contribuiscono alla scelta delle azioni che ci porteranno alla fine della nostra giornata e che impacchettiamo nella nostra valigia delle esperienze (aspetto Yang).

Il tempo speso nel rielaborare e nell’integrare come abbiamo investito questa energia espansiva, da una propria sequenza ed una struttura al nostro bagaglio (aspetto Yin).

Questi due aspetti, insieme, sono azioni che usano la nostra energia e che si vanno ad aggiungere al nostro bagaglio “culturale ed educativo”.

Ed è proprio questo bagaglio che è l’essenza del nostro essere, che contiene tutto quello che è accaduto nella nostra vita. Dal momento in cui siamo stati concepiti fino ad ora!
Cosa ci ha meravigliato e cosa ci ha impaurito (Elemento Acqua)! I momenti della creatività e dell’apatia (Legno)! L’amore e l’odio (Fuoco)! L’empatia in famiglia, con gli amici o con gli sconosciuti (Terra)! Tutto quello per cui abbiamo lottato e tutte le ingiustizie subite (Metallo)!
Quindi se vogliamo accedere a questo seme, che si trova al centro del nostro bagaglio, dobbiamo agire e trovare prima di tutto un cammino per il nostro nucleo! Scavare, fare spazio, togliere, aggiungere nuove esperienze, provare la sensazione di essere rilassati e sprofondarci dentro fino al minimo dettaglio e soprattutto dar fiducia alle nostre capacità. Tutto quello che abbiamo bisogno per vivere una vita creativa e piena di energia è, fin dal principio, pronta in noi.

Quindi fatto questo e quando saremo di fronte alla nostra pura energia, saremo pronti ad usarla per soddisfare i nostri bisogni e le nostre intenzioni? Se no, cosa ci blocca dal farlo? Questo iter non è così semplice, dopo anni di esercizio e di allenamento, ho realizzato, da poco tempo, che trovarsi di fronte alla tua pura energia non è poi così complicato ma, certo, difficile. Quello che è più complicato, nella maggior parte dei casi, è liberarsi dei blocchi che ti impediscono di soddisfare i tuoi bisogni e le tue intenzioni.
Looking for the way

Il secondo passo di questa tecnica è il seguente: quando sei di fronte alla tua pura energia trasformala nell’azione che ti permette di soddisfare il tuo bisogno e la tua intenzione. Questo scioglierà il blocco.

Finisher Prendi spunto dal tuo bagaglio, osserva attento e sii consapevole di cosa succede.
Questi due passi sono stati quelli che, quando ero in quel momento difficile e volevo mollare tutto, mi hanno permesso di andare avanti.

Mi sono ricordato la mia intenzione e del cammino scoperto durante le sedute di Shiatsu! Così si è liberata l’energia necessaria per correre fino in fondo e terminare l’Ironman 70.3 in 6 ore e 51 minuti.

Non smettere mai di cercare una strada per soddisfare i tuoi bisogni e le tue intenzioni e raggiungi le tue visioni; i tuoi sogni saranno e le tue inspirazioni si trasformeranno in azioni! Resta sul cammino verso la tua energia vitale e lasciati consapevolmente realizzare dalla sua energia.